sabato 5 aprile 2014

MELENZANE IMBOTTITE (dalla pagina.... mia Madre ed Io)



Non era questo il giorno in cui avevo deciso di postare questa ricetta, ce ne sono in fila parecchie e ad ognuna volevo dare la giusta collocazione, ma  mi sento vicina a Rossella, una cara amica degli Amanti della cucina Siciliana, perchè la sua Mamma è diventata un Angelo ed è a lei che dedico questa ricetta..... e c'è un suo perchè!

Questo mi ha fatto riflettere (e non che non lo sapessi già.......) , ma diciamo ulteriormente, su quello che penso ogni giorno ...... che è giusto goderci qualsiasi momento, assieme ai nostri cari e condividere con gli altri, mentre ancora riusciamo a gioirne tutti insieme, senza aspettare, non sappiamo mai cosa ci aspetta dietro l''angolo! Ecco perchè sto pubblicando adesso le mie melenzane, perchè questa è una ricetta della mia Mamma.
Me le chiedeva da un pò e per una cosa o per un'altra, non c'era mai il tempo per farle. Finalmente, pochi giorni fa chiesi la sua collaborazione per realizzarle. Doveva semplicemente dirmi gli ingredienti e il procedimento, ma lei una cosa però se la riservò e mi disse che "doveva" farlo proprio lei.... ed ecco che vi spiego:

Con questa ricetta partecipo al contest
contest LA CUCINA IN VIOLA



e partecipo al programma di affiliazione
Il mio Programma di affiliazione
http://www.lapulceeiltopo.it/



INGREDIENTI
3 grandi melanzane
pezzami (misto di salumi a pezzi)
formaggio grattuggiato (quello che di solito consumate)
Impan di Ariosto (o pan grattato)
olio evo
una cipolla grande
olio di semi  per friggere
passata di pomodoro
(non ho messo dosi..... tutto ad occhio ma le foto vi aiuteranno)


PROCEDIMENTO:

lavare bene le melanzane e privarle della parte verde - fare un taglio al centro, nel senso della lunghezza, e togliere l'interno, tenendolo però da parte (ecco quello che mi madre si riservò di fare, lo sventramento .... questo mi disse che era compito suo e qui si vede quanto ne fu all'altezza........ nonstante tutto!!!)



Tagliare o frullare la cipolla e friggerla con l'interno delle melenazane, che avremo ridotto a piccoli pezzi e friggere i due ingredienti in olio di semi
Scolare e tenere da parte.


Nel frattempo,  fare un mix con:
i pezzami (salumi)  tagliati a cubetti ,  Impan di Ariosto (o pangrattato), olio evo, un pò di pepe, il formaggio grattuggiato
 

ora aggiungere anche gli ingredienti fritti

mescolare il tutto e, se serve, aggiungere ancora Impan

ecco cosa dovremo ottenere

Con questo mix andremo a riempire le nostre melanzane sventrate


che chiuderemo con degli stuzzicadenti

Ora, nella stessa padella dove abbiamo fatto la precedente frittura, andremo a soffriggere le melanzane, 



girandole su tutti i lati, fino a quando la buccia viola si rammollisce

Prepariamo un largo tegame (io una rostiera)  e versiamo la salsa di pomodoro sul fondo (se la salsa è condita o già precedentemente cotta, è anche meglio)

Adagiamo le nostre melanzane precotte 

saliamo q.b. (io ho usato Ariosto per sughi al pomodoro)

copriamo e lasciamo completamente cuocere a fuoco basso.
Dopo la cottura lasciamo riposare, così il condimento dentro le melanzane avrà modo di compattarsi bene. Al massimo diamo una riscaldata dopo se proprio preferiamo mangiare le melanzane calde. Ma vi assicuro che la bontà di questa ricetta è insuperabile, al punto che Giuseppe, il giorno dopo, mi chiese tutto per se, il pezzo che era rimasto......


pensate che facendo raffreddare si taglia a fette..... un eccellente antipasto.....



Bravissima Mamma, infallibile come sempre!!!

Un bacio a tutti, Enza !!












19 commenti:

  1. ...e si....le ricette delle Mamme sono insuperabili!!!! hanno quei sapori ancestrali , ideali, irripetibili che sono il nostro bagaglio familiare!!! capisco perfettamente cosa vuoi dire....e ti condivido!!! questo piatto ha tutto il sapore e il profumo della nostra Terra, dell'estate, dei ricordi giovanili. Grazie per averlo rielaborato magistralmente per noi. La tua versione, anzi quella di tua mamma, non la conoscevo. Noi le facciamo piu' o meno uguali, per quanto riguarda gli ingredienti, ma non le abbiamo mai cotte intere....ottima idea!!! le preparerò anch'io così!!!! bravissima e un bacione alla tua mamma!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mimma, darò sicuramente i tuoi saluti a mia madre e tu che sai puoi benissimo immaginare come si sentiva nello stesso momento in cui sventrava le melanzane che tanto desiderava! Si sentiva utile in quel momento, poteva finalmente fare qualcosa che la riportava ai vecchi tempi. Grazie Amica cara, grazie davvero!!!!

      Elimina
  2. lastufaeconomica5 aprile 2014 06:07

    grazie della tua partecipazione, geniale l'idea di tenere unita la melanzana con gli stecchini, ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già Marika, non mi andava di cucirle ed ho provato. E' andata bene avevo una paura matta che si aprissero. Invece basta avere un pò di attenzione e la buona volontà porta ovunque.

      Elimina
  3. Brava Mamma, e brava Enza. Una bella ricetta da provare. Mimma anch'io non le avevo mai cotte intere,
    Un abbraccio a voi tutti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariaaaaaaaa, certo che vedere i tuoi commenti che arrivano dritti dritti dal Canada, qui nel mio piccolo blog ...... non puoi sapere quanto mi riempono il cuore!!!! Prova questa ricetta carissima. Però poi dimmi cosa proverà il tuo palato. Grazieeeeeeee

      Elimina
  4. le ricette delle mamme non falliscono mai e questa è una ulteriore conferma. Fai i complimenti alla tua Mamma <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Erminia carissima, grazie grazie grazie. Farò i complimenti a mia madre da parte tua. Grazie per il gentilissimo pensiero! Un bacione

      Elimina
  5. E dopo i carciofi toccherà fare le melanzane!!!! Slurp!!! Complimentoni a mammà!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok Letizia, ma poi mi dirai come per i carciofi??????? ...... Vedrai cara, vedrai ...... Un abbraccioooooo e alla prossima ricetta di mammà....

      Elimina
  6. Che meraviglia vedere le mani della tua mamma all'opera! Dalle sue mani si percepisce la sua abilità. Chissà quante volte le avrà preparate e tutte le volte sarà stato una gioia per i palati. Si perché queste melanzane, già lo immagino, saranno buonissime. Un bacione per la tua mamma e un doveroso saluto alla mamma della tua amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ragazze. Avete visto? Le sue mani, un tempo agili, forti e veloci, adesso sono deboli e più lente, ma non hanno perso l'abilità di una volta. E pensare che io volevo tagliarle a metà queste melanzane per essere facilitata nel compito, ma la sua caparbietà ha vinto........ Il risultato si commenta da solo. Grazie per le belle parole. Un abbraccio grande !!!!

      Elimina
  7. Ciao Enza, concordo pienamente con quanto hai scritto, dal momento che ci sono è bene godere ogni momento possibile assieme ai nostri cari perchè purtroppo nessuno sa cosa riserva il futuro...
    i miei migliori complimenti a te e alla tua mamma per questa meravigliosa ricetta, mi sta venendo l'acquolina solo a leggerla e a guardare le foto che rendono in pieno l'idea della sua bontà, devono essere gustosissime:)
    baci e grazie mille per la ricetta, mi piacerebbe provarla:)
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Rosy, sei gentilissima. Prova a farle, non è difficile e non è neanche dispendioso. Questo fa parte delle eredità che ci lasciano le mamme, dobbiamo conservare le tradizioni. Un bacio !!!

      Elimina
  8. Oh Enza! Che meraviglia nelle tue ricette vedo l amore, quelle confidenze che fanno mamma e figlia, quando le figlie sono grandi! ;-) MI SPIACE x la mamma della tua amica, ma credo che con queste melanzane avrai oassato un bel po di tempo con la mamma. Grazie x aver condiviso cn noi un bel ricordo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana...... in virtù di quanto hai letto, ho preferito condividere con tutti mentre si può farlo e soprattutto mentre tutti possiamo giovarne e gioirne!!!! Grazie Tiziana, sei sempre cara! Un grande abbraccio

      Elimina
  9. brava gioia che hai rispolverato la ricetta!! me l'ero persa! e non la conoscevo neanche, grazie mille, prendo nota, baciuzzi e buona domenica

    RispondiElimina