venerdì 2 maggio 2014

FAVE A FRITTELLA ..... (dalla pagina Mia Madre ed Io)


Niente di più semplice di un buon piatto di fave a frittella !!!! Sempre dalla pagina Mia Madre ed Io, ciò che  vi propongo oggi, è una semplice e povera ricetta che faceva però tanta gola a mia madre. Considerato che anche mio figlio comincia ad apprezzare certi gusti e considerato che non sempre si possono preparare ricette eleborate, perchè non buttarsi nel semplice, ma buono?

Tra l'altro da qualche parte, una volta ho letto che le fave sono, tra tutti i  legumi, quelli che contengono meno calorie  ma con un alto potere nutritivo e particolarmente indicate per contrastare l'anemia!

Pochi ingredienti, pochi soldi da spendere, tanta salute e soprattutto  tanto apprezzamento in tavola. Accompagniamo le fave con le uova sode, proprio come faceva mia madre;  non è affatto insolito e i due ingredienti vanno a braccetto molto volentieri, compensandosi l'un con l'altro!

Ecco cosa serve:

Con questa ricetta partecipo al programma di affiliazione
Il mio Programma di affiliazione
http://www.lapulceeiltopo.it/


INGREDIENTI:

500 gr di fave fresche (o surgelate)
1 cipolla rossa grande
olio evo q.b.
mezzo bicchiere di vino bianco secco
insaporitore Ariosto per spezzatini e brasati.


PREPARAZIONE:
tagliamo la cipolla a fettine e facciamola rosolare nell'olio evo - Aggiungiamo le fave, facciamole rosolare per qualche minuto, senza coperchio, mescolandole spesso - Aggiungiamo il vino e lascimolo sfumare

Ora insaporiamo con Ariosto per Spezzatini e Brasati (nota: quando uso gli aromi di Ariosto, correggo con pochissimo sale e pepe, ma sole se necessario) 


Ora copriamo e lasciamo cuocere fino a completa cottura. 

Nel frattempo avremo preparato le uova sode. Tagliamole a metà e impostiamole in un piatto, finiamo con  fave a frittella e serviamo il piatto caldo e con buon pane casereccio!!!!!




Semplice no???? 

Buon appetito, Enza!!!









14 commenti:

  1. che bontààààà!!!!! sapori antichi ritrovati!!!! bravissime Mamma e figlia!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mimma, oramai siamo un'accoppiata vincente ......!!!!!

      Elimina
  2. ne parlavamo ieri con tua mamma e la mamma di Mimma... tradizioni che lasciano il segno!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si Pietro..... e queste si devono portare avanti per i posteri !!!!!

      Elimina
  3. buonissime anche io le faccio in un modo simile e aggiungo la menta fresca!!!
    bravissima Enza :D
    baci
    kettiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ketti cara! In effetti dicevamo con mia madre che a seconda del luogo, del paese, della città....... la fave a frittella vengono fatte in modo diverso. Questa ricetta semplice semplice, è proprio come le faceva mia madre, io ho solo aggiunto Ariosto ..... un ingrediente in più che ha completato il tutto

      Elimina
  4. Da sempre sono convinta che le ricette semplici e con pochi ingredienti sono le più buone,sane e devo dire anche le più apprezzate dagli addetti ai lavori,Chef & Co.
    Motivo per cui apprezzo tantissimo il tuo piatto che tra l'altro so per certo è buonissimo.
    Cara Enza devo ringraziarti per le parole che mi hai lasciato nel mio blog giuro mentre le leggevo ho avuto un tuffo al cuore,Grazie infinite per il tuo pensiero.
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Ketty, sai cos'è ???? quando, mentre leggi, gusti le parole scritte come se gustassi il piatto per il quale quelle stesse parole sono state scritte e quando il lettore riesce ad entrare nella storia ....... non è difficile scrivere certe cose! Stiamo troppo attenti all'ingrediente, alla presentazione, alla fotografia fatta in un certo modo (mi ci metto pure io nel calderone....) - cerchiamo il vezzo per cercare di far breccia nei followers sempre e comunque, ma non è necessario tutto ciò, perchè le risposte ce le abbiamo a portata di mano ....... è la semplicità che fa unici i nostri piatti e i veri maestri in cucina non sono i grandi nomi, ma le nostre mamme ...... i nostri nonni e anche i bisnonni...... le persone "antiche" senza le quali oggi non saremmo qui....... un bacio a te Ketty e grazie!!!!

      Elimina
  5. Buonissime le fave, le adoro:)) anche qui si fanno in un modo abbastanza simile ma con l'aggiunta del prezzemolo, ne mangerei a chili..un piatto leggero e sano:)) da provare anche la tua ottima versione, bravissima:))
    un bacione:)
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Rosy, non sai il piacere immenso che i fa trovarti sempre tra i miei post. Ti devo chiedere scusa se non riesco ad essere presente con te, ma tra il lavoro vero, la famiglia, il gruppo, gli impegni che non mancano mai...... ultimamente ho poco tempo anche per il mio blog. Ma sappi che ti apprezzo davvero tanto e ci tengo tanto a fartelo sapere! Prova anche questa versione se vuoi, è semplice si, ma sa di casa e sa di mamma! Ti abbraccio

      Elimina
  6. Ciao. Buone, io ho imparato a mangiarle da qualche anno, e ora le adoro fatte con il pomodoro come unico piatto qualche fetta tostata. Con le spezie , aggiungo altro?! Buoneee. Cosi come le hai fatte nn ke ho mai provate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana, si carissima Amichetta..... buone, salutari e caserecce. Io invece non le ho mai mangiate col pomodoro. Da provare anche la tua versione. Un Bacio Tiziana e grazie sempre!

      Elimina
    2. allora , io le faccio cosi, le lesso poi le sbuccio e le metto da parte, verso mezzo barattolo di polpa di pomodoro , nella padella, un pizzico di sale origano , un pochino di peperoncino e ci mescolo le fave... se vuoi a volte noi ci facciamo l'uovo a occhio di bue, quasi cotto facciamo dei cerchietti nella padella e ci versiamo l'uovo... ( proprio da recupero e da fine mese la cena) ma con qualche fetta tostata e la puccina del uovo.... che te lo dico a fare?? è cmq buonissimo
      ciao Enza è sempre un delizioso piacere leggerti

      Elimina
    3. eddaiiiiiiiiiii Tiziana, ora per forza devo necessariamente provare la tua ricetta. Come potrei capire il gusto?????? ..... già già, mi tocca testare per poterne parlare.
      Grazie e un bacione

      Elimina