martedì 6 ottobre 2015

Cagliata di limone e vaniglia !!!


Non è mai successo di postare 2 ricette in un solo giorno, ma appena messa la foto sul Gruppo degli "Amanti della cucina Siciliana" tutti a chiedere la ricetta. 
Non posso fare aspettare i miei Amanti, quindi è giusto procedere per loro con vera gioia e piacere, a costo di stare con gli occhi a "pampinella" (è un nostro detto..... ) ma la ricetta entro stasera deve nascere per loro ed è a loro che la dedico con tutto il mio cuore.
Quindi cari Amanti, questa è per voi e attraverso il mio Blog, mi piace far sapere che grazie al cibo ci siamo trovati in 17000 ...... in tanti a volerci bene ..... in tanti a prendere lo stesso caffè..... ed in tanti a condividere ciò che ogni giorno presentiamo in tavola per le nostre famiglie, da qualsiasi parte del Mondo voi proveniate , già , perchè il nostro Gruppo ha unito tutti gli  angoli della Terra creando un'enorme famiglia a livello mondiale e di questo ne vado fiera!!!!

Con questa ricetta partecipo al programma di affiliazione 
Il mio Programma di affiliazione


INGREDIENTI 
1 cucchiaio di scorza di limone bio grattuggiata
95 ml di succo di limone
93 gr di burro morbido
125 gr di zucchero vanigliato
6 tuorli 


PROCEDIMENTO
Innanzitutto facciamo lo zucchero vanigliato, semplicemente mettendo una bacca di vaniglia incisa (anche senza i semini interni)  e lo zucchero in un barattolo a chiusura ermetica. Teniamolo così per una settimana.
Trascorso questo tempo, usciamo la bacca, laviamola con acqua corrente e mettiamola ad asciugare e dentro la sua capsula. La possiamo riutilizzare ancora per 2 o 3 volte successive. 


Ora cominciamo a fare la nostra cagliata.
Facciamo sciogliere a bagno maria la scorza di limone, il succo, il burro e lo zucchero
 (l'acqua del bagnomaria non dovrà toccare la terrina che conterrà gli ingredienti) 







Ora aggiungiamo i tuorli


abbassiamo la fiamma al minimo e mescoliamo continuamente (circa 15/20 minuti)  fino a che la crema non comincia a prendere densità e resta attaccata al cucchiaio 


Ora togliamo l'acqua del bagno maria e mettiamo la crema nel tegame. Sempre a fiamma bassissima, mescoliamo per qualche minuto 


Ecco che la cagliata è pronta per essere messa nel barattolo, ben chiuso. Appena sarà fredda tenetela in frigo. Si può conservare fino a 2 mesi  


Mangiatela così, spalmatela su brioche, mettetela sopra il gelato, mangiatela con i biscotti, o come farcia per torte ....... è strabuona !!!!

Baci a tutti, Enza !!

10 commenti:

  1. Merhabalar, çok leziz ve iştah açıcı görünüyor. Ellerinize sağlık.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  2. Teso'.... E' diversa, ma penso , immagino... Dalla descrizione e dalle foto... Buonissimaaaaaaa !!!! Sei una leader.... Io l ho sempre detto !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la tua com'è Giovanna? Grazie Genio

      Elimina
  3. Enza che ricetta meravigliosa:)))io adoro alla follia il limone e tutti i dolci a base di questo splendido agrume ,non posso esimermi dal provare questa bontà, mi piace e mi attira troppo:))grazie mille per la condivisione:))
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Rosy per essere sempre attenta. Si provala è eccezionale. Poi messa in frigo, dove deve stare, si rassoda al punto che diventa spalmabile e la mattina sulle fette o nelle brioche .... è fenomenale. Un bacio carissima

      Elimina
  4. ma dai!!!l'ho fatto domenica... non sapevo si chiamasse cagliata da noi, decisamente più azzeccato di nome, picchì chissu è cagliata! bravissima bedda mè, il colore è straordinario! baciuzzi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ti è piaciuta???? E' straordinaria la crema e straordinario il sapore. Ciao bedda me e baciuzzi a te

      Elimina
  5. grandioso, geniale... lo preparo certamente, una vera chicca :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo buona Pietro..... aspetto di sapere come la troverai !!!! Grazie grazie grazie

      Elimina